permalink

0

L’inganno di Bellomo: dopo le elezioni, aumenta le tasse

La Giunta innalza l’addizionale Irpef da 0,5 a 0,8 per cento. A pagare saranno i lavoratori dipendenti e i pensionati. E alla stampa il Sindaco racconta bugie dando la colpa al Governo. In realtà ha sbagliato il bilancio gonfiando gli oneri di urbanizzazione.

Regalo della Giunta ai cittadini di Melegnano. Dopo l’aumento dell’IMU sui fabbricati non abitazione principale (8,6 per mille), arriva la nuova stangata sull’addizionale Irpef che porta l’aliquota da 0,5 a 0,8 per cento. Quasi un raddoppio effettuato senza un’analisi complessiva del bilancio, senza pensare a possibili riduzione di spesa, scegliendo la strada più facile per l’amministrazione comunale, ma più dura per i contribuenti, quella dell’aumento delle tasse. Bellomo racconta bugie. La motivazione dell’amministrazione comunale, resa alla stampa (“Il Cittadino”,  3 luglio), starebbe in ulteriori tagli del governo. Ma non è vero. La delibera di Consiglio è chiara e afferma che le entrate dagli oneri di urbanizzazione sono “inferiori di circa il 50% rispetto alle previsioni di inizio anno”, con uno “squilibrio di parte corrente di 725.000,00 euro, poiché una quota consistente degli oneri di urbanizzazione finanzia la spesa corrente”. La Giunta ha sbagliato il bilancio. La colpa non è di Monti e dei tagli agli enti locali. La realtà è che per il quinto anno consecutivo Bellomo e la sua giunta hanno sbagliato il bilancio di previsione, usando imprudentemente, per chiudere il bilancio 2012, una quota eccessiva di oneri di urbanizzazione che non verrà riscossa. Dilettanti allo sbaraglio. Nonostante amministrino la città da cinque anni, non è credibile che l’amministrazione abbia effettuato una previsione di entrata di oneri di urbanizzazione così sbagliata, tanto da richiedere un provvedimento di riequilibrio di tale portata a carico dei cittadini, che devono sopportare un ulteriore aggravio delle imposte. Tra l’altro, con Bellomo sindaco, dal 2008 al 2012, l’addizionale comunale sull’Irpef è cresciuta dallo 0,3 a 0,8%. La Giunta dovrebbe invece correre ai ripari agendo sulla spesa, senza chiedere altri soldi ai melegnanesi. Cittadini ed elettori raggirati. Dopo le  elezioni e dopo aver incassato la fiducia degli elettori, gli stessi cittadini vengono raggirati da un sindaco e una giunta incompetenti.

Melegnano, 15 luglio 2012

Lascia un commento

Required fields are marked *.