permalink

0

MELEGNANO / Si dimette l’assessore al Bilancio

FIERA DEL PERDONOE’ di oggi (17 aprile) la notizia delle dimissioni dell’assessore al Bilancio del Comune, Lanzani. Motivi personali, è la dichiarzione ufficiale. In realtà, è la prima vittima della vicenda che va sotto il nome di “sforamento del Patto di Stabilità del 2012”. Una vicenda di pessima amministrazione da parte della destra al governo della città. In altre parole, la giunta non ha rispettato i vincoli del Patto di Stabilità imposti dalla legge. Ecco, quindi, lo sforamento, del valore di 1 milione e 42 mila euro. Una cifra enorme per il nostro Comune, che ha un bilancio di poco più di 22 milioni di euro (di cui 12 di spesa corrente). Una vicenda che dimostra ancora una volta l’incapacità di governare dell’amministrazione Bellomo. Una vicenda che avrà pesanti riflessi sul bilancio del 2013, che oltre ai tagli del governo agli enti locali, partirà da meno 1 milione e 42 mila euro. Una cifra che vorrà dire: aumento delle tasse ai cittadini, tariffe dei servizi più alte e tagli pesanti ai servizi comunali. Di fronte a questi numeri e alla puntuale e severa critica dei gruppi consiliari di centrosinistra (Sel, Pd e Centrosinistra Melegnano) cominciano a saltare le prime teste. Quella dell’assessore al Bilancio (l’assessore meno loquace e meno capace della storia del nostro Comue) è la prima. Ma non finirà qui. Sta ora ai gruppi consiliari e ai partiti del centrosinistra spiegare ai cittadini cosa implica lo sforamento del Patto e quali conseguenze avrà sui cittadini di Melegnano. Sta a noi, che siamo in consiglio comunale su mandato degli elettori, scoperchiare il mal governo della destra di Bellomo. E le sorprese non mancheranno. Ma procederemo un passo alla volta. Domani sera intanto ne discuteremo ancora in consiglio comunale, mentre domenica, davanti al Comune, ci vediamo (dalle 9 alle 12) per un presidio di protesta per incontrare i cittadini. La battaglia continua.

Pietro Mezzi (consigliere comunale)

Lascia un commento

Required fields are marked *.