permalink

0

TEM A VIZZOLO / OLTRE IL DANNO, LA BEFFA!

Dopo il danno, la beffa. Il danno è rappresentato dalla realizzazione della tangenziale est esterna; la beffa la possibilità concessa alla società autostradale di realizzare una cava di prestito di 1,5 milioni di metri cubi. Il progetto è stato presentato mercoledì sera nell’auditorium del paese del sud est Milano, alla presenza dell’amministrazione comunale e dei vertici di Tem. Si tratta di un errore concedere a Tem il diritto di scavare 1,5 milioni di metri cubi per fornire sabbia e ghiaia alla realizzazione della nuova autostrada. E’ un errore dal punto politico-amministrativo e sotto l’aspetto ambientale. Non è un atto dovuto, ma una scelta politica dell’amministrazione comunale. Una scelta che il comune compie a fronte di un incasso economico di 1,2 milioni di euro (se le informazioni in mio possesso sono esatte, si tratta di 0,8 €/mc.). In altre parole, si monetizza il territorio. Un territorio già compromesso dall’esistenza di una discarica di rifiuti, ora dismessa, e da un’autostrada che rovina il territorio agricolo dell’intera zona. Insomma, non c’era proprio bisogno di un’altra ferita. Va anche detto che il Piano cave vigente della Provincia di Milano è abbondantemente sovrastimato e consentirebbe di recuperare materiale di escavazione in ambiti estrattivi autorizzati e previsti dallo stesso piano. Altri comuni hanno agito diversamente. Gorgonzola, ad esempio, ha vinto la battaglia legale contro la cava di prestito proposta da Tem; Cassano d’Adda si oppone con forza contro un’altra cava di prestito per la realizzazione della Brebemi. Insomma, in questa vicenda non c’era nulla di ineluttabile. Si sta purtroppo scrivendo una brutta pagina di governo del territorio, non solo per Vizzolo e i suoi abitanti, ma per tutti coloro i quali vivono nella zona. Chi vuole può osservare l’entità dell’area di escavazione tra Vizzolo e Casalmaiocco http://www.tangenziale.esterna.it/territorio-ambiente/tutto-comuni/tutti-i-comuni/vizzolo-predabissi/

Pietro Mezzi (Capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà alla Provincia di Milano)

 

Lascia un commento

Required fields are marked *.